Inizieranno fra pochi giorni i lavori che porteranno all’abbattimento dallo storico Mercato Coperto, situato nella centralissima Piazza S. Sebastiano del Paese e da molto tempo ormai in disuso come area mercatale coperta.

La consegna dei lavori alla ditta aggiudicatrice della gara d’appalto è prevista per il 26 Settembre, mentre si prevede la sua conclusione per l’inizio dell’anno nuovo: “Il lavoro maggiore sarà fatto nella demolizione” ci spiega l’Assessore all’Urbanistica Ginetto Filoni “in quanto dovrà essere effettuata con molta cura, essendo lo stabile situato in un centro abitato e per tanto bisognerà rispettare tutte le norme di sicurezza ed di igiene pubblica. Al suo posto sorgerà una grande piazza, tutta pavimentata, con delle panchine e degli alberi e sarà anche garantito l’accesso allo storico frantoio sottostante al Mercato Coperto”.
“E’ importante rilevare che” dichiara l’Assessore Ginetto Filoni “fin dagli anni ’70, cioè da quando il Mercato Coperto fu messo in funzione, è stato utilizzato soltanto per pochissimo tempo, per essere poi abbandonato; solo negli ultimi anni, alcuni ambienti dello stabile erano stati occupati temporaneamente da varie associazioni galatonesi e della Protezione Civile, ai quali, già da qualche tempo, il Comune sta provvedendo nel trovare delle altre sistemazioni.”
“Questo progetto” ci spiega l’Assessore Ginetto Filoni “deve essere considerato come una continuazione dei lavori, già svolti dall’Amministrazione qualche tempo fa’, del primo tratto di Viale XXV Maggio e che riguardarono anche una parte della Piazza S. Sebastiano; infatti, il completamento dei lavori fu poi bloccato poiché avevamo bisogno di compiere prima l’abbattimento del Mercato Coperto, per poi creare un collegamento unico nell’estetica e nell’arredamento urbanistico, dando così un buon impatto visivo; a tale proposito, un paio di anni fa’, avevamo emanato un regolamento approvato in Consiglio Comunale, in cui erano disciplinati le varie sistemazioni delle attrezzature all’esterno delle attività produttive, quindi ombrelloni, gazebo, tavolini e sedie, dando anche alcune indicazioni nel tipo di colore da utilizzare per tali attrezzature. Tale regolamento, alla conclusione dei lavori per l’abbattimento del Mercato Coperto, sarà reso ufficiale ai proprietari dell’attività presenti nella piazza, in modo che, alla conclusione della realizzazione della nuova piazza, possano così adeguarsi a questo ordinamento. Per di più, da pochi giorni, la Giunta Comunale ha anche approvato una delibera di richiesta di un mutuo di 300 mila euro per eseguire i lavori di completamento di Viale XXV Maggio, completando così un asse importante per la Città di Galatone, ma anche per lo sviluppo commerciale del Paese”. “Mi auguro, per tanto, che questa nuova piazza” afferma l’Assessore Ginetto Filoni “possa sostituire in maniera migliore quella attuale, anche perché sappiamo che, non solo per le persone più anziane ma anche per gli artigiani del paese, la “Piazza” è vista storicamente come un punto di ritrovo, dove poter scambiarsi informazioni, cercare lavoro e quindi un luogo di forte aggregazione sociale; inoltre, tale cambiamento sarà una vera novità soprattutto per noi giovani non abituati a vedere tale piazza senza il Mercato Coperto e questo porterà a trasformare e, spero, migliorare la sua immagine, diventando anche un luogo dove potersi ritrovare con gli amici il sabato sera o la domenica mattina per leggere un giornale, per prendersi un caffè o per chiacchierare con i compaesani oppure per accedere nello storico frantoio nel quale in molti, soprattutto i giovani, non hanno avuto mai il piacere di visitarlo; insomma, si spera che possa diventare anche un nuovo punto di ritrovo non solo per le persone più adulte, ma anche per i giovani galatonesi che spesso sono portati a passare le loro serate negli altri Paese circostanti. Infine, voglio concludere affermando che l’immagine dell’accesso alla Porta di S Sebastiano per arrivare al centro storico del Paese avvenga attraverso una grande piazza, darà di sicuro un impatto visivo nettamente diverso da quello che ormai siamo abituati a vedere”.
Per la realizzazione della piazza, l’Amministrazione Comunale utilizzerà una parte del finanziamento dei “Contratti di Quartiere”, di circa 375 mila euro.