È stato sorpreso con un etto di “maria”e sono scattate le manette ai polsi per un 37enne gallipolino, M.C., sulle cui tracce, i carabinieri, erano ormai da tempo. E’ accaduto ieri sera, quando l’uomo, come di consueto, si è recato dove tutte le sere apriva il suo droga-shop in riva al mare sul lungomare Galilei.

Ma ieri sera, invece dei soliti acquirenti ha trovato i Carabinieri ad attenderlo. I militari, ben appostati, non gli hanno dato il tempo di disfarsi di quanto aveva addosso, nonostante lo stesso ci avesse provato lasciando cadere a terra un involucro nero. Sebbene il posto non fosse illuminato, i Carabinieri hanno visto i suoi movimenti e hanno effettuato un controllo approfondito. Dalla perquisizione personale e da ciò che il ragazzo ha lasciato cadere a terra, un astuccio di colore nero, sono stati rinvenuti complessivamente circa 100 grammi di “Marijuana”, suddivisa in 24 bustine di cellophane trasparente, tutte della stessa dimensione ma di peso differente, nonché euro 90 probabilmente provento di vendite effettuate in altri punti della città ionica. Lo stesso che prima d’ora non aveva avuto precedenti per spaccio, ma solo diverse segnalazioni per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, era comunque noto ai militari della Compagnia di Gallipoli, poiché per la sua scaltrezza era riuscito a farla franca diverse volte. Condotto negli uffici del Nucleo Radiomobile sono state espletate tutte le formalità di rito e dopo aver avvisato il Magistrato di turno è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il proprio domicilio, in regime di arresti domiciliari.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quattro × cinque =