”Io credo che si debba fare un passo in avanti e non un passo indietro, come auspicato dal presidente della Commissione, non solo da parte del Presidente del Consiglio ma di tutto il governo.

E’ stato fatto con questa manovra. Forse poteva essere utile qualche passo ancora più coraggioso sul fronte del sistema pensionistico; mi auguro che questo sia fatto nell’immediato futuro, al di la’ delle contingenze finanziarie”. Cosi’, il sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano ha risposto a una domanda di un giornalista sulla recente affermazione del presidente della Commissione antimafia, Giuseppe Pisanu, secondo il quale il premier Berlusconi dovrebbe lasciare e fare posto ad un governo di larghe intese. Mantovano ha spiegato che l’intervento sul fronte pensionistico va fatto soprattutto ”per liberare energie e risorse verso i giovani che si affacciano al lavoro”, un’ esigenza, ha sottolineato, ”che ci viene, peraltro, imposta dall’Europa”.
”Questo – ha concluso il sottosegretario all’Interno – non e’ il momento di ritirarsi, anzi, e’ il momento di spendersi”.