Il Bando emanato dal Comune di Lecce per la formazione di una graduatoria finalizzata al conferimento di supplenze nelle scuole comunali dell’infanzia è stato emanato in ossequio ai principi che assicurano all’ente territoriale l’autonomia regolamentare.

In virtù di tale principio, trattandosi di supplenze che dovranno essere conferite nelle scuole comunali, il Settore Pubblica Istruzione ha proposto dei criteri in ordine ai requisiti di partecipazione; in particolare, per quanto riguarda il titolo di studio richiesto, è stato previsto che i candidati dovessero possedere: o “il diploma di Scuola Magistrale, o di Istituto Magistrale o di Liceo socio-psico-pedagogico conseguiti entro l’anno 2001/2002, unitamente all’Abilitazione all’insegnamento nella Scuola dell’Infanzia a seguito di concorso magistrale o corso abilitante” oppure “Laurea in Scienza della formazione primaria – indirizzo Scuola dell’infanzia”.
L’Amministrazione intendeva ed intende garantire che il personale destinatario di supplenze presso le proprie scuole sia altamente specializzato e professionalizzato e pertanto ha chiesto che i concorrenti possedessero il requisito specifico dell’abilitazione all’insegnamento nella Scuola dell’Infanzia conseguita tramite concorso o corso abilitante o della laurea in Scienza della Formazione primaria – indirizzo scuola dell’infanzia che non ha equipollenti (ecco perché non viene accettata la laurea generica in scienza della formazione).

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 × 3 =