Continuano le verifiche della Guardia di Finanza sulla fascia costiera. I controlli, eseguiti dalla sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Gallipoli, hanno rilevato violazioni di carattere penale ed amministrativo. Ben venti persone coinvolte.

Una denuncia a piede libero, inoltre, effettuata dall’autorità giudiziaria rivolta ai titolari di quattro strutture turistiche per occupazione di abusiva di area demaniale. Per un complesso di mq1.735,00 di zona demaniale di cui mq 190,00 sotto sequestro. La parte abusiva era stata cementata, delimitata da un muro di cinta e coperta da un gazebo, destinata ad un piazzale per la ristorazione.

Le sanzioni, la cui cifra totale ammonta a 15.000,00 euro, sono state disposte in virtù delle seguenti violazioni:

due diportisti per mancanza della prescritta documentazione di bordo;

tre sub sorpresi in immersione con attrezzi non consentiti e durante le ore notturne, sequestrata l’attrezzatura da pesca e il pescato;

i titolari di cinque esercizi commerciale posti nell’area demaniale marittima, al momento del controllo dei finanzieri non avevano esposto al pubblico la concessione demaniale con relativa planimetria;

cinque esercenti per inosservanza alle ordinanze emanate dall’autorità amministrativa competente;

il proprietario di un terreno per deposito di rifiuti non autorizzato.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 + 5 =