“Io posso dire solo che Miccoli è un bravissimo ragazzo e non sapeva niente della mia situazione familiare. L’ho conosciuto tramite il calcio perchè io gioco pure”. Così Mauro Lauricella, il figlio del presunto boss mafioso Antonino Lauricella, arrestato due giorni fa dalla Squadra mobile

 

di Palermo, risponde su Facebook al quotidiano on line ‘Livesicilia’ che lo ha contattato via web. Da un’informativa della Dia risultano contatti “frequenti” tra il bomber del Palermo Fabrizio Miccoli e Mauro Lauricella, figlio minore del boss ‘Scintilluni’.

Ma sia Miccoli che Lauricella junior non sono indagati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 + dieci =