È stata inaugurata questa mattina la 75esima edizione della Fiera del Levante di Bari. “L’inaugurazione della Fiera del Levante, orfana della parola del presidente del Consiglio, rischia di divenire una cerimonia locale, un fatto politico residuale, la sanzione della marginalita’ del Mezzogiorno

nella cultura di una classe dirigente. Lo dico con sincerita’ e senza intenti polemici, non solo per sottolineare l’errore grave di chi e’ al vertice del paese e sceglie di non essere qui, ma anche per evocare un fatto compiuto: la scomparsa del meridionalismo tra i fondamenti culturali della nostra vita associata”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, intervenendo alla cerimonia inaugurale della 75esima edizione della Fiera del Levante di Bari, a proposito dell’assenza, per il terzo anno consecutivo, del premier Silvio Berlusconi dalla manifestazione.

È stato il Ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, quale autore del Piano per il Sud, a rappresentare il governo all’inaugurazione della Fiera del Levante di Bari. “Stiamo lavorando da tempo a questa stagione nell’interesse del territorio”. Ha detto il ministro dei Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, a chi gli chiedeva se partiva da Bari l’inizio di una nuova stagione della politica intesa come collaborazione tra Centrodestra e Centrosinistra. “I temi sono quelli indicati. Mi sembra che il clima sia giusto – ha spiegato il ministro – in una fase cosi’ complessa bisogna cercare di lavorare intensamente e positivamente”. Il ministro, al termine della cerimonia inaugurale della 75esima della Fiera del Levante, ha fatto un breve giro per gli stand accompagnato dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola.