Tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale: sono le accuse che hanno fatto scattare le manette ai polsi di due giovani di Castrignano dei Greci. Si tratta di Giaffreda Andrea, 19 anni, e Coluccia Fabio Rocco, 36 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

È accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, quando i carabinieri pattugliavano la Castrignano – Corigliano, e hanno notato due auto sospette: una Fiat Idea di colore nero ed una Fiat Punto verde, entrambe con due giovani a bordo.

A quel punto, i carabinieri, insospettiti dalla loro presenza in una zona isolata, hanno deciso di eseguire un controllo degli occupanti. Mentre uno dei carabinieri, sceso dall’auto di servizio, stava per raggiungere le due autovetture, il conducente della Fiat Idea, già con il motore acceso, ha innestato la marcia e con brusca accelerata e manovra repentina, ha investito il militare, non fermandosi all’alt, e assicurandosi così la fuga. A quel punto è intervenuto anche l’altro carabiniere, sia per aiutare il collega in pericolo sia per cercare di fermare l’auto che si dava alla fuga. Per questo motivo il carabiniere ha sparato alle ruote dell’auto, colpendo però la parte bassa del paraurti posteriore.
Le ricerche dei fuggitivi sono scattate immediatamente e alcuni minuti dopo i carabinieri della Stazione di Martano hanno intercettato e bloccato la Fiat Idea in Castrignano dei Greci con a bordo il conducente Giaffreda Andrea e poco dopo terminava anche la fuga di Coluccia Fabio, sorpreso, a piedi, in Castrignano dei Greci. Gli occupanti della Fiat Punto: L.L. del 1961 e C.M. del 1973, entrambi di Corigliano, fermati sul posto sono stati ascoltati come persone informate sui fatti confermando quanto accaduto.

Il carabiniere investito ha riportato un trauma contusivo agli arti inferiori e diverse escoriazioni sul corpo guaribili, salvo accertamenti successivi cui sarà sottoposto, in una decina di giorni, come da referto dell’Ospedale di Scorrano. I due giovani ora si trovano in una cella di Borgo San Nicola
GIAFFREDA  Andrea è difeso dall’Avv. Donato SABETTA, mentre COLUCCIA Fabio, ha nominato l’Avv. Luigi Rella.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × due =