Il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, ha espresso solidarietà nei confronti dei 50 lavoratori addetti alle pulizie esclusi dal processo di internalizzazione che questa mattina hanno protestato incatenandosi sul tetto dell’Ospedale “V. Fazzi” di Lecce.

“Siamo vicini a queste persone – ha sottolineato il capogruppo Udc. – A loro va tutto il nostro sostegno, assicurando l’impegno, per quelle che sono le nostre competenze, a cercare una soluzione al problema nelle sedi adeguate. L’invito va in primis all’assessore Fiore ed al direttore generale Mellone, ma anche a tutta la politica che non può e non deve abbandonare nessun lavoratore ma deve prodigarsi per restituire dignità e speranza a chi oggi vede solo nuvole nere all’orizzonte. Questo è il momento delle scelte concrete per riacquistare quella fiducia che la politica ha perso e dare ai lavoratori la prospettiva di un futuro sereno e più dignitoso”.