Attrice, regista, autrice, Sabina Guzzanti è un’acuta osservatrice della realtà, dalla quale trae ispirazione per i suoi spettacoli e le sue imitazioni. Piazza Libertini a Lecce, sarà la cornice che accoglierà l’artista romana che, dopo la positiva esperienza del “Villipendio Tour”, porta in scena con le sue straordinarie capacità mutanti, per proporre un recital affollato di personaggi.

La data leccese di Sabina Guzzanti sarà l’unica tappa pugliese del suo spettacolo, sabato 17 Settembre, nell’affascinante e storica cornice di Piazza Libertini, già sede di altri prestigiosi appuntamenti di spettacolo nel capoluogo salentino. “Sì! Sì! Sì! Oh, sì!” è il nuovo spettacolo di Sabina Guzzanti che andrà in scena fino al prossimo autunno. Sull’onda dell’entusiasmo referendario che sembra aver ridestato l’Italia dopo anni di torpore, Sabina Guzzanti torna sul palco per riproporre un excursus tra le persone e i personaggi che hanno animato la vita politica e civile di quest’ultimo ventennio. “Sì! Sì! Sì! Oh, sì!” è uno spettacolo liberatorio, nel senso che la sua protagonista, e con lei ci auguriamo anche il pubblico, vorrebbe liberarsi, una volta per tutte, dalle ingombranti presenze che la perseguitano ormai da anni, e iniziare finalmente una nuova vita. Non parliamo solamente del nostro pervadente Presidente del Consiglio, del quale l’attrice ripercorre il tragitto politico e umano a cominciare dal loro, a tutt’oggi inedito, primo incontro ad Arcore in tempi non sospetti, ma anche di Bruno Vespa e del suo salotto televisivo, con le immancabili presenze di Valeria Marini, Clarissa Burt e Barbara Palombelli, naturalmente. O dell’arena di Maria De Filippi e dei suoi improbabili giovani, fino alle migliori menti del centrosinistra, come Lucia Annunziata, Massimo D’Alema e anche Pierluigi Bersani. I ricordi e gli aneddoti, personali e pubblici, raccolti negli oltre vent’anni di carriera da Sabina Guzzanti, intessendosi con le maschere e le parodie che l’hanno resa popolare al pubblico televisivo (dopo tanti anni ritornerà in un cameo anche Moana Pozzi, l’ispiratrice originaria del “Partito dell’Amore”), ricompongono così la storia recente del nostro Paese e del suo resistibile declino, fino a intravedere una flebile luce alla fine del tunnel. Certamente il domani non sarà facile e le speranze di un nuovo risorgimento si scontreranno necessariamente con le difficoltà di un’Italia in profonda crisi e tutta da ricostruire, per molti versi simile a quella del secondo Dopoguerra. Di buono c’è che anche la nostra prima Repubblica nacque da un referendum. Sarà arrivato di nuovo il momento di voltare pagina? Sabina spera che sia il suo pubblico a rispondere “Sì! Sì! Sì! Oh, sì!”. L’esibizione della Guzzanti arricchisce ulteriormente il calendario degli eventi proposto dalla città di Lecce per la stagione estiva 2011.
 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 4 =