Spaccia droga nella villa comunale di Lecce agli studenti, ma la faccenda arriva alle orecchie  della polizia, e viene arrestato. Si tratta di Obi Chukwuka, 21enne, nato in Nigeria ma regolarmente residente sul territorio italiano, accusato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

L’arresto è avvenuto nella mattinata di ieri, quando gli agenti della “Nibbio”, effettuando, quello che ai più è parso un normale controllo della zona, intorno alle ore 11,45, orario in cui la villa comunale era affollata da numerosi studenti, sorprendeva il nigeriano, seduto su una panchina con due altre persone, mentre cedeva un involucro di colore bianco a due studenti dall’apparente età di circa 15/16 anni con i rispettivi zaini in spalla.

A quel punto gli agenti intervenivano immediatamente, bloccando i tre cittadini extracomunitari, mentre i due giovani studenti riuscivano a dileguarsi.

Una perquisizione personale permetteva di rinvenire, addosso alla persona di Obi Chukwuka, ovvero l’uomo che aveva ceduto l’involucro, una busta del tipo usato per la confezione di tabacchi, contenente 5 involucri in cellophane di colore bianco, che contenevano circa 10 grammi di marijuana.
Negative sono state le perquisizioni a carico degli altri due cittadini stranieri controllati nella circostanza, come negative sono state le perquisizioni domiciliari effettuate. Peraltro, l’OBI CHUKWUKA non ha inteso precisare dove alloggiasse in questi giorni, limitandosi a comunicare che nella stagione estiva ha alloggiato in località “Boncuri” di Nardò dove aveva lavorato come bracciante agricolo.