“E’ stato un momento intenso ed emozionante”. Così l’assessore alla Pubblica Istruzione, Fulvio Lecciso – accompagnato per l’occasione dalla dirignete dle settore Anamaria Perulli – commenta l’incontro di questa mattina con i piccoli studenti leccesi che frequentano la scuola media Ascanio Grandi, in via Patitari 2, l’Istituto Comprensivo Marcelline di viale Otranto e la scuola elementare Armando Diaz al civico 59 di via Egidio Reale.

Il saluto per il nuovo anno scolastico appena iniziato è stata l’occasione per ricordare l’importanza che riveste la scuola per gli studenti. “E’ un momento di grande crescita sociale e culturale. Gli istituti scolastici – ha spiegato l’assessore Lecciso – hanno sempre rappresentato, e continuano a farlo, un baluardo per la formazione e l’educazione di bambini e ragazzi che si preparano ad affrontare un lungo percorso di studi prima di confrontarsi con il difficile mondo del lavoro. E’ qui che si pongono le basi per una crescita civile e culturale, grazie all’utilizzo di strumenti adeguati per la maturazione di ognuno di voi”, ha detto Lecciso ai ragazzi.
“Ma c’è un altro aspetto ancora più significativo: la scuola – ha concluso l’assessore Lecciso – non soltanto forma, ma riesce soprattutto ad aggregare, ad unire, ad essere ‘famiglia’. Un vero toccasana per evitare, in futuro, di scivolare in uno sterile e inutile individualismo, controproducente per il quieto vivere civile”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette − 11 =