Arresti domiciliari e accusa di omicidio colposo. Lo ha deciso il gip del Tribunale di Roma Marco Mancinetto nei confronti di Soter Mulè, ingegnere di 42 anni, coinvolto nella morte di una ragazza di 24 anni di Villa Baldassarri, frazione di Guagnano, a seguito di un gioco erotico avvenuto sabato scorso a Roma.

Un’altra ragazza, che era legata assieme alla vittima con la tecnica giapponese dello shibari, è ancora ricoverata in ospedale in coma farmacologico. La decisione del Gip e’ arrivata al termine dell’interrogatorio di convalida avvenuto a Regina Coeli.
“E’ stato valorizzato dal giudice l’elemento della non volontarieta’ e il comportamento processuale dell’indagato che ha risposto a tutte le domande. Era evidente che la misura richiesta dalla procura dovesse essere gradata dal gip”. Lo ha dichiarato l’avvocato Antonio Buttazzo, uno dei difensori dell’ingegnere Soter Mule’.
“È stato un incidente, una tragica fatalita’”. Ha detto l’ingegnere al gip Marco Mancinetti durante l’interrogatorio di convalida dell’arresto.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 1 =