Ci ripensa il sindaco di Guagnano, Fernando Leone, che aveva deciso di proclamare il lutto cittadino per la morte della giovane Paola Caputo, avvenuta durante un gioco erotico a Roma dove frequentava l’università.

Il lutto cittadino nel giorno dei funerali di Paola Caputo, infatti, non si terrà più: in serata l’amministrazione comunale di Guagnano ha deciso di fare dietro front e optare su un momento di cordoglio e riflessione privato ritenuto piu’ opportuno per via dei contorni della vicenda e del clamore suscitato. Il fatto di cronaca ha sconvolto la piccola comunita’ di Villa Baldassarri, frazione di Guagnano, dove abita la famiglia della giovane, che era ritenuta da tutti una ragazza saggia e irreprensibile. I funerali, che saranno celebrati dal parroco del paese, don Nino De Carlo,  sono previsti per domani nella chiesa di S.Maria del Carmelo; la cerimonia sara’ ristretta alle persone piu’ vicine alla famiglia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 − 7 =