Cambio di guardia oggi al comando provinciale dei carabinieri di Lecce, dove il comandante del Reparto Operativo, il colonnello Salvatore Gagliano, lascia il testimone al maggiore Saverio Lombardi, per un nuovo incarico a Ragusa.

E’ stato un commosso saluto quello del colonnello Gagliano, che ha ringraziato per la proficua collaborazione la stampa e i suoi colleghi con il quale ha lavorato nel corso di 3 anni. Adesso la sua meta è nelle “terre di Montalbano”, come ha puntualizzato scherzosamente lui stesso, nel corso della conferenza di questa mattina presso il comando provinciale di Lecce; meta non facile ma che non spaventa il colonnello la cui carriera conta incarichi in zone come Campania, Sardegna e Calabria.

 

“Spero di tessere anche lì rapporti umani e profondi così come sono riuscito a fare a Lecce. Perché da sempre sono convinto che nella lotta alla mafia e a qualsiasi organizzazione criminale un ruolo fondamentale viene svolto dai giornalisti con l’instancabile e coraggiosa attività di denuncia. Non può che esserci un legame forte tra forze dell’ordine e stampa, che insieme vanno nella direzione del bene per la società”

Gagliano ha poi lasciato la parola a Saverio Lombardi, per il discorso di benvenuto.
Il maggiore Lombardi ha 45 anni ed è originario di Modugno, in provincia di Bari. Torna in Puglia, dopo diversi incarichi in Calabria, Abruzzo, Lazio e Sicilia e dopo due anni come comandante dei corsi di formazione a Roma. Sposato e con due bambini, ha seguito le orme paterne come carabiniere.

“Mi accingo ad assumere questo prestigiosissimo incarico”, ha dichiarato alla stampa questa mattina, “con molta voglia di far bene. Anche perché io sono pugliese e ritorno dopo 25 anni, quindi per me è un ulteriore motivo di orgoglio. Non mi sento di dire altro, perché adesso bisogna conoscere i luoghi, i collaboratori e la realtà che c’è. Mi sembra doveroso guardarmi intorno, capire dove mi trovo e quello che è più opportuno fare.”

Non si esprime quindi ancora, il nuovo comandante del Reparto Operativo, che vuole conoscere questo territorio salentino, prima di decidere come agire. Ha però espresso grande speranza per una viva collaborazione con gli organi della stampa, per permettere un’ottima informazione ai cittadini.

Assieme al maggiore, sono stati presentati questa mattina, anche il nuovo comandante della compagnia di Casarano, Aniello Mattera, 29 anni, proveniente anch’egli da diversi incarichi tra l’Emilia Romagna e il Lazio e il tenente Alessio Perlorca, 26 anni di Viterbo, al suo primo incarico presso la sede del comando di Lecce come comandante nel nucleo operativo radiomobile di Lecce.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due + 4 =