“Il Governo nazionale sostiene il sistema universitario del sud ed attribuisce a quello pugliese il ruolo di punto di riferimento dell’intero Mezzogiorno”
Ad affermarlo è il capogruppo del Pdl in Consiglio regionale Rocco Palese.

“E’ di poche ore fa il via libera del Cipe al secondo atto concreto del Piano nazionale per il Sud, predisposto dal ministro Fitto, nel corso del quale sono stati ripartiti ed assegnati alla Puglia finanziamenti per oltre 300 milioni di euro.
La delibera Cipe varata poche ore fa prevede il finanziamento di interventi riguardanti la priorità strategica del Piano nazionale per il Sud ‘Innovazione, ricerca e competitività’. In particolare si tratta di realizzare nel Mezzogiorno tre poli integrati di ricerca-alta formazione-innovazione che rappresentano grandi attrattori di investimenti ed intelligenze su specifici ambiti scientifici e per la cui realizzazione sono stati stanziati complessivamente 150 milioni di euro”.
“La delibera CIPE – prosegue Palese – prevede, inoltre, l’assegnazione di ulteriori 300 milioni di euro per il sistema universitario pugliese. I 61 interventi di rilievo regionale complessivamente individuati, saranno in grado di attivare investimenti per oltre un miliardo di euro. In particolare gli interventi previsti mirano ad elevare il livello di qualità scientifica del comparto della ricerca nel Mezzogiorno, favorendo la nascita e/o la crescita e lo sviluppo di un’industria innovativa e di una forte capacità competitiva in grado di impiegare il migliore capitale umano disponibile, puntando anche a generare occupazione di alto profilo professionale”.
“Un ulteriore significativo segnale da parte del Governo e del ministro Fitto – conclude il capogruppo PdL – per la ripresa dell’economia e della crescita del Paese e del Mezzogiorno”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + quattordici =