Capone: “Fidejussioni più facili ed erogazioni per i singoli soggetti del raggruppamento. Così vinciamo le sfide della competizione internazionale”.

È stato prorogato fino al 17 ottobre 2011 il termine per accedere al bando Partenariati per l’Innovazione, l’intervento del Piano per il Lavoro da 9milioni di euro che promuove la specializzazione intelligente del sistema socio-economico regionale attraverso la partnership tra imprese, organismi di ricerca e università.

Ma non è l’unica novità. Ci sono anche due disposizioni a vantaggio dei beneficiari del bando. È stato consentito infatti ai singoli soggetti co-proponenti di presentare la fidejussione per un importo pari alla sola quota di propria pertinenza. Il che permette agli interessati di poter richiedere singolarmente l’anticipazione della propria parte di contributo.

L’altra novità riguarda l’erogazione delle risorse che diventa pro-quota, cioè non sarà più diretta al solo capofila ma anche agli altri soggetti del raggruppamento in ragione della propria quota di spesa.

Queste disposizioni sono contenute nelle nuova versione del bando pubblicata il 22 luglio sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.

“Stiamo rispondendo in tempi rapidi alla richieste delle piccole e medie imprese pugliesi che sempre più spesso hanno difficoltà di accesso al credito”, ha detto la vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone. “Modificando il meccanismo di riparto della fidejussione e permettendo erogazioni ai partner di un raggruppamento in relazione alla propria quota, potenziamo l’effetto dell’aiuto rendendolo più immediatamente fruibile da parte dei beneficiari. Così è più facile vincere le sfide della competizione internazionale”.

Il bando è disponibile su http://pianolavoro.regione.puglia.it.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

quindici − 2 =