“PREMI AI DIRIGENTI AL COMUNE,QUEI COMPENSI SUONANO OFFESA ALLA POVERA GENTE”.“E’ NECESSARIO UN SEGNALE DI SOBRIETA’ E DI CONTENIMENTO DEI COSTI.IL PD PROPONE DI EQUIPARARE IL TRATTAMENTO DEI DIRIGENTI DI PALAZZO CARAFA A QUELLI DELLA PROVINCIA”.

“Ora che la legge ha imposto a tutte le amministrazioni di rendere note alcune informazioni relative ai dirigenti, ogni cittadino può vedere con i propri occhi come i dirigenti del Comune di Lecce siano i meglio pagati non solo in Puglia ma in assoluto in Italia.
E’ vero che si è provveduto a ridurre come ha affermato l’assessore tali emolumenti, ma anche dopo tali riduzioni rimane tutto intero il problema di premi da capogiro, un trattamento “privilegiato”inaccettabile e incompatibile, a nostro avviso, sia con il particolare momento di crisi economica e sociale che con le condizioni di difficoltà del bilancio comunale.
A scanso di equivoci, non è in discussione il valore e la qualità dei dirigenti, la nostra è una riflessione di natura politica, la necessità di dare segnali di sobrietà, ridurre le spese superflue e gli sprechi se si vuole essere credibili verso i cittadini a cui si chiede di stringere la cinghia e di fare sacrifici.
Per queste ragioni proponiamo di dare un taglio ai trattamenti dei dirigenti equiparandolo a quello
dei dirigenti della Provincia, considerato che è del tutto incomprensibile ed assurdo che i due enti abbiano trattamenti così diversificati con riferimento ai premi. ” spiega l’On. Antonio Rotundo.