Ha rubato un’auto ma è stato scoperto dai carabinieri e denunciato per furto aggravato. E’ successo a Copertino, la notte scorsa, dove un 35enne di Matino, con la collaborazione di un altro giovane che non è stato ancora identificato, avrebbe rubato una Fiat 500.

Dopo aver ricevuto la segnalazione del furto dal proprietario dell’auto, i carabinieri sono giunti nei pressi del luogo da cui era sparita la Fiat 500. Perlustrando la zona, hanno notato però l’automobile parcheggiata in una via isolata e a bordo vi erano i due giovani intenti a smontare alcuni componenti elettronici.
Alla vista delle forze dell’ordine, i due hanno tentato la fuga, abbandonando la refurtiva e raggiungendo una Fiat Punto bianca, con la quale si sono allontanati a forte velocità.
I carabinieri hanno così iniziato un inseguimento per le vie cittadine più periferiche, fino a che l’auto dei malviventi non è andata a sbattere contro i cordoli della rotatoria che da Copertino va per San Donato.
I due giovani hanno abbandonato il mezzo e si sono dileguati a piedi per la campagna, facendo perdere le proprie tracce.
Le forze dell’ordine hanno però controllato immediatamente a chi appartenesse la Fiat Punto, scoprendo così essere di proprietà proprio del padre del 35enne, che è stato così riconosciuto e denunciato a piede libero.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

6 + 15 =