“Lo spaccato che continua ad emergere dalla stampa conferma quel che noi denunciamo da anni: un sistema di anarchia e spartizioni politiche nella sanità pugliese. Fermo restando che siamo e restiamo garantisti per convinzione e per cultura politica, poniamo un dubbio che il Governo regionale

ha il dovere di fugare: siamo certi che questo sistema sia stato debellato solo con i cambi di assessori e direttori generali? Siamo certi che nulla di quanto leggiamo in questi giorni sulla stampa stia ancora accadendo?”.
Lo chiede in una nota il capogruppo del Pdl alla Regione, Rocco Palese, che aggiunge: “Quel che purtroppo emerge dalle cronache giudiziarie sembrerebbe un vero e proprio sistema e alcuni tra coloro che hanno ricevuto l’avviso di conclusione delle indagini, sono rimasti al loro posto, nella sanità pugliese, fino a qualche mese fa. Per questo chiediamo alla Giunta regionale se e come possiamo essere certi che quel che accadeva ed oggi emerge dalle cronache, non stia ancora accadendo”.
“Peraltro – conclude Palese – la Giunta ha il doppio dovere morale di fugare questo dubbio perché i cittadini pugliesi, anche per questo sistema di malgoverno sanitario, continuano a pagare 340 mln di euro l’anno di tasse regionali aggiuntive avendo in cambio code chilometriche per i ticket, liste d’attesa interminabili, carenze di personale e addirittura ospedali chiusi”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due + 14 =