Il presidente nazionale di Sel, Nichi Vendola guiderà, questa mattina, la delegazione al corteo di Roma. Il leader di Sel, a conclusione del corteo, firmera’ verso le 11 il referendum sulla legge elettorale nella zona del Colosseo.

”Un Paese alla deriva con un impoverimento complessivo che fa paura dove i ceti medio bassi del lavoro dipendente pagheranno il conto per tutti. Tagli su tagli, nulla di rilevante sul piano delle entrate e degli investimenti per la ripresa. Sta qui la ragione dello sciopero generale”. Cosi’ Massimiliano Smeriglio, responsabile economia e lavoro di SEL, ribadisce il sostegno della forza politica alle mobilitazioni della Cgil. ”Uno sciopero importantissimo da generalizzare – prosegue l’esponente di Sel – chiamando all’ indignazione e alla mobilitazione anche quelli che non hanno ne’ un luogo, ne’ la forza per scioperare. Precari, intermittenti, giovani, over quaranta, lavoratori al nero”. ”Il tempo dell’alternativa e’adesso – conclude Smeriglio – dobbiamo coltivarlo nelle piazze di casa nostra e in quelle d’Europa preparando un’alternativa di governo che deve e puo’ essere una alternativa di societa”’.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.