Il sindaco di Guagnano, Fernando Leone, ha deciso che nel giorno in cui tornerà a casa la salma della 23enne originaria della frazione di Villa Baldassarre, morta durante un gioco erotico a Roma, verrà proclamato il lutto cittadino.

 

”Si tratta di una giovane vita spezzata in modo tragico”, spiega all’Adnkronos il primo cittadino. I genitori della studentessa 23enne morta nella capitale, sono entrambi insegnanti in pensione molto conosciuti in paese. La famiglia vive una seconda tragedia: cinque anni fa un fratello della vittima, anche lui molto giovane, morì in un incidente stradale. Mentre era a bordo di uno scooter venne investito da un camion.

”Specialmente la madre e’ molto impegnata nel sociale”, dice ancora il sindaco.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 4 =