Alla luce degli ottimi risultati ottenuti nel 2010 sul territorio nazionale grazie alla Prima Edizione della Maratona della Solidarietà “Correre per la S.L.A  da Nord-Est a Sud-Est ”, anche quest’anno si riparte con un evento che riveste grande importanza sociale e che ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sulla S.L.A. raccogliendo fondi destinati al sostegno delle famiglie dei malati di S.L.A. e alla ricerca finalizzata.

La maratona ha la caratteristica della S.L.A. staffetta. La manifestazione si snoda su un percorso di 1200 chilometri. Ai nastri di partenza un gruppo podistico composto da otto persone che per dieci giorni diventeranno i maratoneti della Sla.
La singolare corsa ha preso il via lo scorso 8 settembre da Cordenons (Pordenone)e  giungerà a Lecce venerdì 16 settembre, dopo aver attraversato il territorio nazionale. 
L’evento è stato organizzato dall’associazione IRIS (Istituto di Ricerca Internazionale per lo Sviluppo) insieme all’intero gruppo dei Maratoneti capitanati da Antonio Macchia, sottufficiale della Guardia di Finanza, originario di Copertino, grande appassionato di podistica e soprattutto persona molto sensibile alle attività di volontariato.
La seconda edizione è stata patrocinata dalle alte cariche dello Stato, tra cui il Senato della Repubblica e l’Esercito Italiano ed ha ricevuto una medaglia di rappresentanza da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
La manifestazione è stata presentata questa sera nella sala giunta di Palazzo Carafa. Alla conferenza stampa hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore alla Sanità del Comune di Lecce, Alfredo Pagliaro, e Giovanni Conversano, testimonial dell’evento.

“Questa iniziativa – ha sottolineato l’assessore alla Sanità, Alfredo Pagliaro – riveste una grande importanza sociale in quanto riesce a coniugare l’esaltazione della pratica sportiva con il valore della solidarietà, svolgendo un’azione di sensibilizzazione e di informazione su una malattia rara e poco conosciuta come la SLA e di raccolta fondi per le famiglie degli ammalati e per la ricerca. Ma non solo. Un evento di tale portata – ha concluso Pagliaro – sono certo che possa promuovere la visibilità ed il prestigio del Comune di Lecce anche al di fuori del territorio regionale”.
“E’ un onore essere il testimonial di questa iniziativa – ha aggiunto Giovanni Conversano – Già lo scorso anno mi sono messo a disposizione degli organizzatori con grande entusiasmo per cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica su questa grave malattia. Sono sempre pronto a fare la mia parte quando ci sono iniziative di grande spessore culturale e sociale”.
L’assessore Pagliaro ha assicurato la sua presenza alla maratona di solidarietà. Percorrerà assieme agli altri atleti l’ultimo tratto che dall’ingresso della superstrada per Lecce giungerà in piazza S. Oronzo, dove venerdì 16 settembre è previsto l’arrivo intorno alle ore 18.
Il giorno seguente, sabato 17 settembre, gran finale con una serata all’insegna del divertimento e della musica. Sul palco di piazza S. Oronzo si alterneranno gli Effetto Doppler, Le Storie da raccontare (cover band dei Nomadi), Ivan Laterza (in arte Mena mè) e i comici di Zelig Luca Koblas e Luca Celante. Condurranno la serata Giovanni Conversano e Giada Pizzaioli, miss Mondo Italia 2010.  Appuntamento alle ore 21.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

9 + sedici =