È stato sorpreso dalle fiamme gialle di Gallipoli a pescare datteri ed è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria competente per le violazioni sulla pesca del mollusco, comprensive delle aggravanti per la  distruzione e deturpamento di bellezze naturali per il fatto che la stessa era stata svolta in area protetta.

L’uomo in circa quattro ore di immersione in località Torre Castiglione di Porto Cesareo aveva pescato un ingente quantitativo, Kg. 8,5, di datteri di mare che i militari hanno sottoposto a sequestro insieme alle bombole da sub e la restante attrezzatura utilizzata per la raccolta.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.