{youtube width=”400″ height=”300″}R7LzM1PyW1Y{/youtube}

Svelato finalmente il mistero della B dorata a sfondo nero che dalla fine di agosto campeggia a Lecce su manifesti giganti, flyers pubblicitari e on line su fan page di Facebook e banner vari.

Tutti gli elementi enunciati dalla B, buona Birra, buona Musica, buon Ristoro,  buona Lettura, bella storia e Bam ba Lam!, riconducono in realtà a un luogo di intrattenimento il cui nome non poteva che cominciare doppiamente per B: Black Betty. Il Black Betty apre a Lecce in viale dell’Università, 63. Nuovo locale, stile Irish Pub, incentrato principalmente su alcuni elementi di distinguo: le birre artigianali, la buona musica live, i giochi di società e il bookcrossing, quest’ultima, un’esperienza tutta da sperimentare in un luogo di ritrovo e di ristoro in cui diversi stili di vita possono convergere e trovare il proprio significato attraverso lo scambio, la chiacchiera, la musica, la lettura e il buon bere.
Il nome Black Betty porta con se una storia lunga oltre un secolo, racchiusa ormai da decenni in un brano musicale dall’origine ignota ma portato al successo negli anni ’70 da un band statunitense poco più che sconosciuta al resto del mondo, i Ram Jam.

L’appuntamento con la serata d’inaugurazione del locale è previsto per domenica 25 settembre alle ore 19.
Sarà proprio la musica ad aprire le danze in pieno stile Black Betty: si parte con una degustazione di alcune delle birre artigianali offerte dal locale che sarà allietata dalle sonorità di un Dj set di tutto rispetto con Gabriele Poso alle percussioni; a seguire: blues, soul, funk & rock con la live music dei bravissimi Glorify Soul Corporation.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 4 =