Tentato furto aggravato: è l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di Spongano Gianfredo, 44enne di Lecce. È accaduto nella notte, intorno alla mezzanotte, quando una volante ha fermato l’uomo in via Cesare Battisti, da dove proveniva anche una segnalazione al 113 di un tentativo di furto presso un negozio di abbigliamento.

Stando alla ricostruzione degli agenti, il 44enne si stava allontanando velocemente dall’ ingresso del negozio “Consenso” , e aveva gettato per terra un cacciavite. Durante i controlli, addosso all’uomo veniva trovato un guanto in pile mentre la porta d’ ingresso del negozio presentava segni di scasso, all’ altezza della serratura ed il nottolino era danneggiato. Il 44enne veniva così arrestato. Inoltre, il 44enne, già il 7 settembre, era stato sorpreso dagli uomini delle Volanti verso le ore 03.00 di notte, mentre si allontanava in modo sospetto da un esercizio commerciale di via Liborio Romano, che aveva subito il danneggiamento di una saracinesca.
Anche, in quella occasione, è stato recuperato un cacciavite della lunghezza di 25 cm circa ed un guanto da lavoro che erano stati abbandonati sul posto.

 

CONDIVIDI