Riconosciuto come autore del furto avvenuto lo scorso giugno nell’appartamento di via Evangelista Menga a Lecce, Fabio Antico, classe 1974, colpito da Ordinanza di Custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Lecce, è stato arrestato questa mattina con l’accusa

di aver sottratto assieme a un complice un computer portatile, alcuni oggetti in oro, una macchina fotografica e una somma in contanti di circa 4.000,00 €.
I fatti risalgono, appunto, ai primi giorni di giugno, quando la proprietaria dell’abitazione in via E. Menga, dopo aver sentito alcuni rumori e voci sospette provenienti da una stanza della suo appartamento, ha colto in flagrante i due uomini che s’aggiravano per casa.
Vistisi alle strette i malviventi hanno pensato bene di cercare una via di fuga ed abbandonare l’appartamento a bordo di un ciclomotore, portando comunque con sé il bottino.
Utile all’indagine è stata la minuziosa descrizione della donna che ha consentito al personale della Squadra Mobile “Sezione reati contro il patrimonio” di risalire al già noto Antico.
Per Antico si sono aperte le porte del carcere di Lecce dove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. Già inquirenti sono al lavoro per risalire al suo complice.