In data odierna gli agenti del Comando Stazione Forestale di Tricase, in località “Torre Vado” nella marina di Morciano di Leuca, hanno notato in lontananza un sub situato sulla battigia intento a frantumare con un martello uno scoglio.

Nonostante il tempestivo intervento degli agenti, l’uomo è riuscito a scappare immergendosi nuovamente in acqua abbandonando a riva un secchio contenente circa 50 datteri di lunghezza fra i 3 e i 5 cm e parte di scoglio che aveva precedentemente staccato e frantumato. Pertanto, gli agenti hanno effettuato il sequestro e provveduto alla liberazione dei datteri in mare. Il dattero di mare (Lithophaga lithophaga) è un mollusco bivalve appartenente alla famiglia Mytilidae, che si insedia all’interno di rocce calcaree o conchiglie, e la sua crescita è estremamente lenta e per raggiungere la lunghezza di soli 5 cm sono necessari tra i 15 e i 35 anni; pertanto la pesca, il consumo, il commercio e la detenzione dei datteri di mare sono vietati (L. 963/95 e D.M. 16 ottobre 1998).

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due + cinque =