Si è svolta questa mattina la cerimonia di posa della prima pietra dei lavori di adeguamento e messa in sicurezza della strada provinciale Lecce – Porto Cesareo. Ha presieduto la cerimonia il presidente della Provincia Antonio Gabellone, alla presenza degli assessori provinciali Massimo Como

(edilizia stradale), Pierluigi Pando (personale), del consigliere provinciale e sindaco di Monteroni Pasquale Guido, del consigliere provinciale Tonino Rosato e degli altri sindaci dei comuni del comprensorio: Giovanni Madaro (Arnesano), Giuseppe Rosafio (Copertino), Giancarlo Mazzotta (Carmiano), Cosimo Durante (Leverano). Hanno partecipato alla cerimonia, il vice comandante della polizia Provinciale Giuseppe Lazzari, i tecnici ed i rappresentanti delle imprese aggiudicatarie dell’appalto dei lavori: ATI  Magno Antonio di Copertino e SUD SEGNAL di Galatone. Il sindaco di Copertino, parlando anche a nome dei colleghi, ha messo in evidenza l’importanza dell’intervento, manifestando soddisfazione e apprezzamento nei confronti dell’Amministrazione Provinciale che lo realizza. L’assessore Como ha illustrato brevemente le caratteristiche tecniche del progetto. l progetto prevede la realizzazione di sei rotatorie e di rami di complanare lungo la S.P. 21 Leverano – Porto Cesareo, nei pressi della località Pittuini, interessato da molteplici immissioni sulla provinciale da proprietà private” ha dichiarato Como. “Le rotatorie saranno realizzate: sull’intersezione con la ‘provinciale’ per Arnesano e per Monteroni; sulla intersezione con la ‘provinciale’ Copertino – Carmiano; sulla intersezione con la nuova circonvallazione di Leverano nei pressi della Masseria Torricelle; sulla intersezione itinerario con la nuova circonvallazione di Leverano, nei pressi della Masseria Albaro; sulla intersezione con le complanari previste in località ittuini; sulla intersezione con le complanari in prossimità dello svincolo per Avetrana”.

“Le rotatorie, ad esclusione della prima, da realizzarsi in ambito pressoché urbano – ha aggiunto l’assessore Como –  hanno diametri complessivi di circa 60 metri e corona rotatoria di 7,5 m e banchina da 1,5 m. Le rotatorie saranno dotate di impianto di illuminazione con torre faro di altezza di m 15. L’intervento, completamente finanziato con somme CIPE 03/2006, ha un costo complessivo di € 4.000.000, di cui € 2.658.991,41 per lavori a base d’asta, € 66.474,79 per oneri per la sicurezza ed € 1.274.533,80 per somme a disposizione. A seguito di gara d’appalto, i lavori sono stati affidati all’A.T.I. MAGNO Antonio da Copertino + SUD SEGNAL s.r.l. da Galatone (Le), per un importo netto per lavori pari ad € 1.471.060,41, pari ad un ribasso d’asta del 44,676%. La durata contrattuale per l’esecuzione del lavori è pari a giorni 600 “.

“ Al termine dei lavori – ha concluso Massimo Como –  saranno state trasformate a rotatorie sei pericolose intersezioni del collegamento Lecce – Porto Cesareo e saranno state eliminate, per un tratto lungo circa 2 km nei pressi della località Pittuini tutte le immissioni dirette sulla provinciale, consentendo l’accesso alla provinciale dalle proprietà private, dalla comunali e dalle vicinali unicamente per mezzo della viabilità complanare”.

Prendendo la parola il Presidente Gabellone ha dichiarato:” Inaugurare i lavori e aprire i cantieri attesi da decenni sulla Lecce – Porto Cesareo e’ per me un vero e proprio sogno che si avvera; quanti di noi, quanti salentini si sono chiesti per anni il perché di una strada così trafficata,  utilizzata dai turisti e dalle comunità di ben sei comuni, ma anche tanto pericolosa. In tempi da record con le procedure amministrative oggiAggiungi un appuntamento per oggi abbiamo realizzato un grande sogno, che si concretizzerà alla fine dei lavori, fissata improrogabilmente tra 600 giorni. La Lecce – Porto Cesareo è un’importante arteria viaria alla quale tenevamo molto e teatro di incidenti stradali che hanno causato negli anni decine di vittime”.

“La Provincia – ha concluso Gabellone – è in procinto di sbloccare altri cantieri come quelli della circonvallazione di Nardò e la Galatone-Nardò, e usufruira’ nei prossimi mesi di 100 milioni di Euro di finanziamenti erogati con il Piano per il Sud, per la realizzazione di altre 5 importanti mega-strade e circonvallazioni che uniranno il Salento all’Europa. Tutto questo è frutto di un gran lavoro che noi stiamo facendo sul versante dell’adeguamento della rete viaria, ma vorrei ricordare che siamo impegnati al massimo anche sull’edilizia scolastica. Questi sono, al momento, due tra i nostri principali obiettivi di Legislatura”.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette − 15 =