Ancora uno sbarco sulle coste del Salento. L’ennesimo. Un centinaio di extracomunitari, trai quali un paio di donne e alcuni minorenni, che dichiarano di essere di nazionalita’ pakistana, irachena e afghana, sono stati bloccati dai carabinieri

e dai militari della squadriglia navale della Guardia di Finanza di Otranto, subito dopo lo sbarco avvenuto sulle coste adriatiche della scogliera zona Fraula, nel comune di Santa Cesarea Terme. Gli immigrati, che sono giunti nel Salento a bordo di uno yacht di circa 20 metri, con bandiera turca ma privo di documenti, sarebbero partiti da un porto della Turchia. Il natante, che e’ stato sequestrato, si e’ spinto fin sotto la scogliera,dove si e’ quasi incagliato. I clandestini sono sbarcati in varie fasi 27 sono scesi verso le 01.30, poi 45 intorno alle 05.00 e altri 22 verso le 06.00.

Tutti i clandestini fermati, tutti in discrete condizioni di salute, sono stati accompagnati presso il centro di accoglienza, Don Tonino Bello di Otranto, in attesa che nei loro confronti vengano presi gli opportuni provvedimenti.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove + quattordici =