Venerdì 14 e sabato 15 ottobre, il Castello de’ Monti di Corigliano d’Otranto ospita il convegno di studi dal titolo “Sud e Nazione. Folklore e tradizione musicale nel Mezzogiorno d’Italia”.

Il progetto, ideato e promosso dalla Fondazione La Notte della Taranta, è patrocinato dal Comitato per i 150 anni dell’Unità d’Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri; sono enti patrocinatori anche l’Università del Salento, il Dipartimento di Scienze sociali e della comunicazione, il Conservatorio di Musica di Lecce e l’Accademia di Belle arti di Lecce. Il progetto si articola in una serie di iniziative che si propongono di considerare gli studi sul folklore e sulla tradizione musicale della banda in ambito meridionale nel XIX secolo e l’apporto che da essi deriva al progetto unitario, soprattutto dopo che l’unità politica del Paese è stata raggiunta. L’Italia meridionale, conquistata militarmente dallo stato sabaudo, partecipa attivamente al dibattito e fornisce un contributo fondamentale alla definizione delle questioni poste dal nuovo assetto politico e all’affermazione dell’idea di nazione che esso richiede. Il convegno ha lo scopo sia di accendere la riflessione sul contributo fornito dagli intellettuali del tempo sia di considerare la risposta in termini musicali proveniente da più larghe fasce sociali, per valutare l’articolarsi delle posizioni prodottesi negli ambiti locali sui temi e le problematiche legate all’unità (temi, peraltro, che ritornano ancor oggi attuali). Relatori del convegno sono docenti universitari e del Conservatorio, studiosi esperti di demologia e antropologia dell’Italia, di musicologia e di storia della musica. Quattro le sessioni previste per le due giornate: Percorsi dell’antropologia, Contesti Locali, Musica e sentimento di patria nel Risorgimento, A Cinquant’anni da “La terra del rimorso”: De Martino, la sua formazione, la sua etnografia. A conclusione di ciascuna delle due giornate di studio si terranno due eventi collaterali che saranno interpreti dei messaggi, delle atmosfere e delle suggestioni della stagione pre e post unitaria: un concerto bandistico e uno spettacolo di musica e poesia dialettale. I due allestimenti ripercorreranno le tappe compiute dalla “musica della patria” nelle tante piazze del Sud, attraverso i concerti bandistici che per decenni hanno dato vita e corroborato il sentimento di appartenenza all’Italia. Il convegno sarà trasmesso in diretta streaming sul sito www.lanottedellataranta.it, in collaborazione con SalentoWebTv.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 4 =