Colpo grosso messo a segno dall’Amministrazione comunale di Alliste in campo di risparmio energetico. Infatti, al Comune di Alliste verranno destinati dal Ministero dell’Ambiente, nell’ambito del P.O.IN. (Programma Operativo Interregionale) 2007-2013, circa 900.000 euro

che serviranno a rendere efficienti dal punto di vista energetico alcuni edifici pubblici dell’Ente, attraverso la realizzazione di pompe di calore geotermiche, solare termico, nuovi infissi, adeguamento degli impianti elettrici esistenti e lampade a led.
Il risultato positivo raggiunto rappresenta per il Sindaco, Avv.Antonio Ermenegildo Renna e la sua Amministrazione la giusta ricompensa al meritorio ed incessante impegno profuso al servizio della cittadinanza.
«Questo risultato – commenta il Sindaco – è la diretta conseguenza dell’impegno della nostra Amministrazione e di quelle dei Comuni facenti parte dell’Unione JONICA SALENTINA, in quanto siamo convinti che l’efficienza energetica ed il rispetto dell’ambiente pagano, non solo a breve e lungo termine, ma anche in termini economici. Grazie alla realizzazione degli interventi finanziati, il Comune di Alliste potrà contare su forti risparmi di spesa che, in un momento difficile per le finanze degli enti locali, diventano fondamentali per cercare di garantire gli standard qualitativi dei servizi ai quali abbiamo abituato la nostra cittadinanza».
Soddisfazione viene espressa anche da Cosimo Adamo, assessore dell’Unione dei Comuni JONICA SALENTINA con delega all’ecologia e ambiente: «Abbiamo appreso con molta soddisfazione del finanziamento del nostro progetto, classificatosi tra l’altro primo nella graduatoria del Ministero dell’Ambiente per il Sud Italia, avendo ottenuto il finanziamento dell’intero importo presentato in progetto per cinque milioni di euro, che saranno impiegati per investimenti di efficientamento energetico su strutture pubbliche dei cinque Comuni dell’Unione (Alliste, Matino, Melissano, Racale e Taviano). Abbiamo partecipato al P.O.IN. 2007-2013 nello scorso novembre, avvalendoci della collaborazione della società di consulenza Sphera, spin-off dell’Università del Salento».

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 3 =