I Finanzieri della Tenenza di Maglie hanno scoperto una società di capitali, operante nel settore della progettazione ingegneristica,dichiarata fallita nel 2009. L’accusa nei suoi confronti è quella di bancarotta fraudolenta e documentale, di cui ne dovrà rispondere davanti all’Autorità Giudiziaria

un sessantenne nella sua qualità di rappresentante legale nonché socio.

Le indagini dei Finanzieri hanno consentito di accertare mancati incassi per crediti pre-esistenti nei confronti dei soci medesimi (usando la società come se fosse un istituto di credito) nonché di società allo stesso amministratore riconducibili a circa  350.000,00 euro. 

Sono state accertate, inoltre, irregolarità contabili perpetrate al fine precipuo di impedire la ricostruzione del volume d’affari dell’impresa, in relazione alle quali il soggetto denunciato risponderà anche del reato di bancarotta documentale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

nove − 8 =