La procura di Lecce ha avviato un’inchiesta per omicidio colposo dopo la morte di un bimbo di quattro anni, avvenuta all’alba di ieri, dopo che al piccolo la mamma aveva somministrato una tisana al finocchio per alleviare i sintomi della tosse.

Il piccolo, da una ventina di giorni, era affetto da una forma influenzale che sarebbe stata curata con farmaci omeopatici da suo padre, che e’ un omeopata. Per stabilire le cause del decesso, il pm di turno Alberto Santacaterina – riportano alcuni quotidiani locali – ha disposto l’autopsia che sara’ compiuta domani dal medico legale Alberto Tortorella. Ai medici del pronto soccorso dell’ ospedale di Tricase, dove il piccolo e’ arrivato quand’era ormai morto, il bimbo e’ apparso debilitato, forse a causa delle complicazioni gastrointestinali e respiratorie provocate dal virus influenzale. L’esame autoptico dovra’ stabilire se il bimbo sia stato curato in modo adeguato durante la fase influenzale e se il decesso sia stato causato dalla somministrazione della tisana che potrebbe essere finita in parte nelle vie respiratorie, soffocando il piccolo.

 

CONDIVIDI