Nell’ ospedale di Casarano, cinque pazienti, tutti malati di Sclerosi multipla, ricevono ogni mese ‘cannabis terapeutica’. E’ questa la prima e per ora unica sperimentazione del genere in Puglia di somministrazione gratuita di cannabis terapeutica.

La notizia è stata resa nota in un servizio andato oggi in onda nel Tg dell’emittente televisiva TeleRama.
I pazienti che ricevono la cannabis terapeutica sono cinque malati di sclerosi multipla, malattia che provoca dolori terribili e irrigidisce fino allo spasmo i muscoli. E le infiorescenze di cannabis distribuite gratuitamente dall’ospedale di Casarano servono a rilassare i muscoli contratti e a lenire il dolore. Il ”Bedrocan”, questo il nome ufficiale della marijuana quando diventa farmaco, e’ custodito in una cassaforte, nella farmacia dell’ospedale. La sperimentazione e’ possibile in base a due norme: il decreto ministeriale del 18/04/2007 firmato dall’allora ministro della salute Livia Turco e la delibera della giunta regionale pugliese 308 del 2010, firmata dall’attuale presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. Il decreto ministeriale inserisce i cannabinoidi tra i farmaci, la delibera regionale ne stabilisce l’erogazione a carico del servizio sanitario regionale.
La sperimentazione della cannabis ‘terapeutica’ ha pero’ un percorso burocratico molto lungo e devono essere prodotti una serie di documenti

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × due =