Domenica 23 ottobre resteranno aperti gli esercizi commerciali di Lecce, Surbo, e San Cesario. E’ questo l’esito del tavolo di concertazione convocato questa mattina dall’assessorato alle Attività Produttive del Comune di Lecce – e al quale hanno preso parte i rappresentanti delle associazioni

di categoria, della Grande distribuzione organizzata dei Comuni limitrofi di S. Cesario e Surbo (assente il Comune di Cavallino), e dei sindacati – per fare il punto della situazione alla luce di alcune anomalie emerse nei giorni scorsi.
“Con questa  decisione, adottata all’unanimità dal tavolo di concertazione – ha affermato con soddisfazione l’assessore alle Attività Produttive del Comune di Lecce, Luigi Coclite – veniamo incontro alle esigenze dei commercianti e degli esercenti leccesi”.
Per quanto riguarda la programmazione delle aperture e chiusure nei mesi di novembre e dicembre prossimi si attende ora la convocazione di un apposito tavolo di concertazione da parte del prefetto di Lecce. Una richiesta in tal senso è stata avanzata oggi dai rappresentanti delle associazioni di categoria e della Grande distribuzione organizzata dei Comuni di Lecce, Surbo e S. Cesario.