I Finanzieri della Tenenza di Casarano, hanno effettuato una verifica fiscale nei confronti di una ditta individuale del sud Salento operante nel settore dell’edilizia che, per gli anni 2005, 2006, 2007, 2008 e 2009, aveva “dimenticato” di presentare la dichiarazione dei redditi diventando così per il Fisco, il classico “evasore totale”.

In particolare, le Fiamme Gialle hanno eseguito specifiche indagini volte alla scoperta all’evasione fiscale e/o contributiva derivante dal sommerso d’azienda o di lavoro nel settore del recupero del patrimonio edilizio. Si tratta di soggetti evasori totali o incapienti, i quali, a fronte di percezione di bonifici bancari, non hanno presentato la prescritta dichiarazione dei redditi oppure in essa hanno dichiarato importi inferiori al reale.
I militari, dopo aver esaminato con capillare attenzione tutta la documentazione acquisita in sede di primo accesso ispettivo, integrando le risultanze della stessa con la ricognizione dell’effettiva attività svolta dal titolare della ditta in verifica, un 44enne della zona, hanno quantificato i ricavi nascosti al Fisco negli anni d’imposta in cui non aveva presentato le dichiarazioni, pari a poco più di 210 mila euro, nonché a determinare un’imposta sul valore aggiunto, IVA dovuta e non versata nelle casse dell’Erario, per ulteriori 37 mila euro. Le Fiamme Gialle, inoltre, hanno accertato da parte del contribuente ispezionato, l’omesso versamento dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) e l’indebita deduzione di costi per 10 mila euro.

L’evasore totale è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate per il recupero di quanto dovuto al fisco.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.