Delicato un profumo si spande
e giunge all’olfatto,
morbido, a lui si unisce il tatto.

Di bianco s’inebria la vista,
scuoti, giocando, la foglia,
udendone vicino il sussurro
e il lieve fremito.
Gusto non v’è,
se non nell’assaporare attimi
di una giovinezza intensa
e breve vita …
quella di un gelsomino.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 − 6 =