Grande attesa per la Terza Giornata Chirurgica Salentina che prenderà avvio questo pomeriggio, venerdì 14 ottobre presso Tenuta Moreno a Mesagne e che durerà fino a tutta la giornata di sabato 15 ottobre.

Una due giorni di incontri, conferenze, tavole rotonde e riflessioni a cura di medici, esperti che si alterneranno per trattare i temi più attuali del nostro tempo come il tumore al colon e alla mammella.
Non solo incontri di carattere medico, ma anche un’attenzione al personale infermieristico, al comportamento etico e al rapporto tra medico e paziente.
E poi uno sguardo agli sviluppi della medicina e della tecnica. Questo pomeriggio a partire dalle ore 15 è previsto l’intervento del prof. Antonio Longo, l’ideatore dell’innovativa metodica, denominata PPH (Procedure for Prolapse Haemorroids), che, utilizzando anche una suturatrice automatica circolare (stapler), interviene sulle emorroidi. La metodica Longo è da considerarsi rivoluzionaria in quanto ha cambiato l’obiettivo dei chirurghi nella cura della malattia emorroidaria. Infatti, mentre prima del 1993 si era cercato il modo migliore di asportare le emorroidi, con la tecnica PPH ideata da Longo esse vengono semplicemente riportate nella loro sede anatomica naturale e fissate stabilmente. Uno dei tanti vantaggi è il dolore post-operatorio che è ridotto addirittura dell’80%. 
La Terza Giornata Chirurgica Salentina è organizzata dall’Unità operativa di Chirurgia generale del presidio ospedaliero “San Camillo de Lellis” diretta dal dott. Francesco Serinelli, che ritiene sempre fondamentale conoscere i risultati e gli obiettivi che di volta in volta vengono raggiunti.
Le due giornate saranno moderate dal giornalista Sabino Porro, presidente unione giornalisti pugliesi.
Il convegno è patrocinato da Regione Puglia, Provincia di Brindisi, gli Ordini dei Medici della provincia di Brindisi e di Lecce, i Comuni di Brindisi e Mesagne, Società Italiana di Chirurgia, Società Italiana di Colonproctologia e Associazione Chirurghi ospedalieri Italiani.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × tre =