Parte in questi giorni “Casa 69 Tour”, l’ultima tournée dei Negramaro. La band torna sul palco dopo un lungo periodo di stop, dovuto ad alcuni problemi di voce del cantante Giuliano Sangiorgi. «Chi usa la voce per professione sa che inconvenienti come questi

sono né più né meno la routine – commenta l’artista – il problema è stato un altro: noi siamo abituati a non bucare nemmeno mezza data, figurati un tour intero…». Sì, perché a febbraio la band aveva comunicato che il tour sarebbe stato rinviato per una delicata operazione alle corde vocali di Giuliano.
Ed il “Casa 69 tour”, destinato alla promozione della loro omonima ultima fatica musicale, ha preso il via il 4 ottobre al Palalottomatica di Roma. Per l’occasione, i Negramaro si sono dimostrati più in forma che mai: «Non è stata solo la nostra coesione – come amici prima che come musicisti – a permetterci di vivere bene e di uscire rafforzati da questa esperienza. E’ stato il pubblico ad essere fondamentale, dimostrandoci una vicinanza incredibile, non perdendoci un attimo di vista. Nonostante l”assenza per forze di causa maggiore’ dopo la pubblicazione di ‘Casa 69’ – che comunque sta andando benissimo, avendo già venduto quello che il suo predecessore ‘La finestra’ aveva venduto in due anni – i nostri fan ci hanno sempre sostenuti».
Una storia di qualità e umiltà quella della band salentina, in particolare del loro frontman che, oltre agli impegni con i Negramaro, si conferma come uno dei cantautori più richiesti sulla scena musicale italiana. Sangiorgi ha inoltre confermato, nelle ultime interviste, di aver firmato brani per Mina e Celentano, collaborando con artisti del calibro di Jovanotti e Franco Battiato.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

13 + 18 =