È  salentino  il vincitore della sesta edizione del Concorso Pianistico Internazionale Premio Franz Liszt. Si tratta di Stefano Guarascio, il giovanissimo e talentuoso pianista pugliese che continua a collezionare vittorie nel panorama musicale internazionale.

Si è infatti appena conclusa nella località di Grottammare (AP) una delle più celebri competizioni pianistiche dedicate a Liszt con la partecipazione di una giuria composta da eminenti concertisti, docenti e musicisti di fama internazionale: l’ucraino Leonid Margarius, il turco Emin Guven Yaslicam, il tedesco Frank Wasser, il romeno Pavel Ionescu e l’italiano Ippazio Ponzetta, Direttore Artistico del Gran Premio Internazionale “Mendelssohn Cup” di Taurisano.
Il talentuoso Guarascio, a soli ventidue anni, possiede un’eccezionale maestria tecnica che ha incantato giuria e platea al Teatro delle Energie di Grottammare, aggiudicandosi – dopo un’emozionante esecuzione della Fantasia su due temi da Le Nozze di Figaro di Mozart (Liszt/Busoni) – anche il premio del pubblico. Si tratta del terzo primo premio per il giovanissimo pianista pugliese che, già a marzo dello scorso anno, ha vinto il Concorso Internazionale di Riccione e, a settembre nella sezione B solisti, il Concorso Internazionale “Roma 2010” dedicato a Chopin.
Il vincitore, ricorda l’Amad, l’Associazione Musica Arte e Danza che organizza l’evento annualmente, si esibirà in un concerto con l’Orchestra Sinfonica di Adana, la Filarmonica di Bacau e al Festival di Berlino. La VI edizione del Concorso ha ottenuto il patrocinio della Regione Marche, del Ministero della Gioventù, del Ministero degli Affari Esteri, del Comune di Grottammare, dell’Istituto musicale “Gaspare Spontini” e dell’Istituto Pianistico Superiore “F.B. Mendelssohn”, dal 2008 ha inoltre l’encomio dell’Ambasciata del Qatar, dell’Ambasciata della Repubblica di Ungheria e dell’Istituto Pontificio Musica Sacra.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 2 =