L’Istituto Professionale Statale per i Servizi Enogastronomici e l’Ospitalità Alberghiera (IPSSEOA) di Otranto comunica che risulta beneficiario di finanziamenti nell’ambito del FESR – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, dell’IGRUE – Ispettorato Generale per i rapporti finanziari con l’Unione

Europea e della Regione Puglia, finalizzati a  realizzare i seguenti tre progetti, coordinati dal Dirigente Scolastico, Prof. Maurizio Sambati:“Scuola digitale”,“Processi naturali e…… digitali” e “Lingua e tecnologia”.
Grazie a questi progetti, i diplomati nei “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera” rafforzeranno  le loro competenze tecniche, in quanto i diplomati saranno maggiormente in grado di utilizzare le tecniche per la gestione dei servizi eno-gastronomici e l’organizzazione della commercializzazione dei servizi di accoglienza e di ospitalità;di organizzare attività di pertinenza, in riferimento agli impianti, alle attrezzature e alle risorse umane; di applicare le norme attinenti la conduzione dell’esercizio, le certificazioni di qualità, la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro; di utilizzare le tecniche di comunicazione e relazione in ambito professionale finalizzate all’ottimizzazione della qualità del servizio; di comunicare in almeno due lingue straniere; di reperire ed elaborare dati relativi alla vendita, produzione ed erogazione dei servizi con il ricorso a strumenti informatici e a programmi applicativi. Attivare sinergie tra servizi di ospitalità-accoglienza e servizi eno-gastronomici,curare la progettazione e programmazione di eventi per valorizzare il patrimonio delle risorse ambientali, artistiche, culturali, artigianali del territorio e la tipicità dei suoi prodotti.
Il progetto “Scuola digitale” rientra nell’ambito delle dotazioni tecnologiche e laboratori multimediali per le scuole del secondo ciclo ed ha come obiettivi di comunicare in un contesto organizzativo e di lavoro” in situazioni di interazione diretta o mediata da strumenti informatici e telematici, di formare ai nuovi linguaggi attraverso il graduale e ciclico sviluppo di competenze informatiche di base, di elaborazione testuale, di produzione multimediale e di comunicazione telematica, di “Lavorare in gruppo” ovvero operare attivamente nel gruppo di lavoro per affrontare problemi, progettare soluzioni, produrre risultati collettivi e prevede di ampliare le opportunità di scambio interculturale  di mobilità occupazionale sul mercato UE attraverso il “dialogo a distanza” di matrice telematica.
“Processi naturali e…….digitali” riguarda i laboratori e gli strumenti per l’apprendimento delle competenze di base nelle istituzioni scolastiche del 2° ciclo – Matematica e Scienze ed ha come obiettivi quelli di far emergere le capacità metodologiche dei docenti attraverso l’ uso dei laboratori, di sollecitare continue interazioni tra attività sperimentali ed elaborazioni di concetti teorici, per l’acquisizione del sapere attraverso un atteggiamento critico-costruttivo, di far immettere in rete i lavori, per lo scambio di informazioni con altre realtà scolastiche presenti sul territorio, di abituare a monitorare il lavoro in classe per un insegnamento personalizzato anche attraverso l’utilizzo di mappe concettuali e mentali.
Infine,rientra nell’ambito dei Laboratori e strumenti per l’apprendimento delle competenze di base nelle istituzioni scolastiche del 2° ciclo – Laboratorio linguistico, il progetto denominato “Lingua e tecnologia”,un’attività formativa che si propone di utilizzare i mezzi multimediali, come opportunità didattica, al fine di promuovere il progressivo apprendimento della lingua inglese, focalizzando l’attenzione sul “saper fare”, ossia sullo sviluppo della capacità di “learning to learn” (apprendere ad apprendere), sul rinforzo e la crescita della motivazione ad apprendere. Pertanto, le attività sono piacevoli e svariate, stimolando la curiosità sensoriale e sollecitando la fantasia degli alunni producendo un graduale apprendimento per scoperta.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto − 12 =