Ieri sera, a Copertino, i militari della locale Tenenza traevano in arresto, in ottemperanza di un’ordinanza sostitutiva di un pregresso divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati da persona offesa, emessa dal G.I.P. dott. Brancato, F. D., copertinese di 57 anni.

Già indagato per il reato di atti osceni, con apposita ordinanza gli era stato imposto di non avvicinarsi, a distanza inferiore a mt. 300, dai luoghi abitualmente frequentati dai propri vicini di casa e, in particolare, di non sostare all’interno del cortile della propria abitazione. Il 16 settembre scorso, però, i militari della locale Tenenza certificavano che il predetto 66enne stava violando i divieti di avvicinamento impostigli, in quanto si era intrattenuto nel cortile della sua abitazione. A seguito delle formalità di rito, l’arrestato veniva tradotto pressa la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × 3 =