“La Puglia ha avuto nell’ultimo quinquennio una rinascita, un rilancio che l’ha posta al centro dell’agenda politica e di governo. È una Regione in controtendenza. Le eccellenze non si contano più sulle dita di una mano ma toccano molti settori della vita economica sociale e culturale”.

Così il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna ha aperto i lavori del consiglio generale dei pugliesi nel mondo, tenutosi all’Hotel Excelsior, a Bari. Un discorso pieno di speranza che non ha trascurato i riferimenti alla drammatica situazione economica del nostro paese.
“Lo so che leggendo la stampa internazionale siete preoccupati per la crisi economica italiana. I nostri ragazzi sono costretti ad emigrare sebbene si siano formati anche grazie a programmi regionali come ‘Ritorno al futuro’, che hanno permesso loro di studiare, specializzarsi e frequentare master. Ma se ci impegniamo tutti insieme il paese può tornare a crescere e riprendersi la considerazione internazionale che aveva e che gli spetta, in quanto paese fondatore dell’unione tra gli Stati europei”.
Il presidente ha infine sottolineato il ruolo centrale che i pugliesi nel mondo hanno nella promozione e valorizzazione della Puglia: “La Puglia ha bisogno di voi, ambasciatori che hanno amore per le proprie radici. Grazie a voi i nostri prodotti agricoli possono avere maggiore visibilità e riconoscimento dai mercati internazionali e questo non può che rendere le imprese pugliesi più solide e creare sviluppo sul nostro territorio”.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti + quattro =