L’Amministrazione comunale di Cavallino ha appaltato il Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata, servizio totalmente gestito dal Comune con risorse proprie che integra e si aggiunge a quanto già offerto dall’Ambito Territoriale Sociale di Lecce, ampliando così l’offerta ad una più vasta fascia di cittadini.

Grande soddisfazione è espressa dall’assessore comunale alle Politiche sociali Paolo Morelli. «L’Amministrazione guidata dal Sindaco Michele Lombardi – dichiara l’assessore – conferma chiaramente la sua attenzione alle problematiche relative alla terza età, in considerazione della significativa presenza nella cittadina di anziani soli, non autosufficienti e con reddito alquanto precario. Il Settore delle Politiche Sociali rappresenta pertanto un riferimento importante per la presa in carico delle diverse difficoltà. È stato per questo stilato un progetto ad hoc denominato “Interventi Domiciliari di Sollievo”, che dopo un’accurata valutazione da parte dell’Assistente sociale e la formulazione di un apposito programma assistenziale individualizzato, eroga presso il domicilio dell’anziano servizi che vanno dalla pulizia domestica alla cura dell’igiene personale ed alla socializzazione. Tale servizio è svolto da Operatori Socio Assistenziali coordinati da un’Assistente sociale della Cooperativa aggiudicataria dell’appalto. Per cercare di dare priorità agli anziani meno abbienti – aggiunge l’assessore Morelli  – viene preso in considerazione il reddito ISEE ed in base a tale reddito calcolata una minima compartecipazione alla spesa. La soglia al di sotto della quale i cittadini sono esenti è di 7.500 euro. In base al capitolato speciale, gli Interventi Domiciliari di Sollievo prevedono anche dei posti riservati alle emergenze o a situazioni di utenti con malattie terminali. Rientrano poi all’interno del Servizio cittadini che non hanno ancora compiuto il 65° anno di età e si trovano in situazioni precarie di salute».