L’arte bianca torna protagonista a Lecce nel lungo ponte di Ognissanti. Da domani (sabato 29 ottobre) fino a martedì 1 novembre, nella suggestiva cornice di piazza Sant’Oronzo, si svolgerà la quarta edizione di “Pane in piazza”, laboratorio artigianale del pane e prodotti da forno tipici salentini.

La manifestazione, organizzata da Eventi Marketing & Communication, è presentata da Camera di Commercio di Lecce, Multilab – Azienda Speciale Laboratorio Chimico Merceologico della Cciaa di Lecce, Confartigianato Imprese Lecce e A.p.s. – Associazione Panificatori Salentini, in collaborazione con il Consorzio Gusto Salento e il patrocinio di Città di Lecce e Provincia di Lecce.

All’inaugurazione, prevista per domani alle ore 17, parteciperanno autorità civili e religiose. Tra gli altri, saranno presenti: Paolo Perrone, sindaco di Lecce; Alfredo Prete, presidente Cciaa di Lecce; Antonio Schipa, presidente Multilab; Mario Vadrucci, segretario provinciale Confartigianato Imprese Lecce; Corrado Brigante, presidente Confartigianato Imprese Lecce;
Prima del taglio del nastro, come di consueto, ci sarà la benedizione delle attrezzature dei panificatori con don Antonio Bruno, parroco della Cattedrale di Lecce.

All’interno di un’area-laboratorio di 400 metri quadri allestita al centro della piazza, i maestri panificatori salentini alterneranno dimostrazioni e lavorazioni in diretta di pane in mille varianti, ma anche focacce e altri prodotti da forno tipici della tradizione salentina realizzati con processi di lievitazione ordinaria (lievito di birra) e naturale (con l’utilizzo di lievito naturale in polvere).

Lo spettacolo della lavorazione in diretta offrirà ai visitatori non solo l’opportunità di degustare le prelibatezze appena sfornate, ma anche di “testare” la purezza e la genuinità dei prodotti salentini, nonché di scoprire i “segreti” dell’arte bianca: un’occasione da non perdere, per conoscere i pani della tradizione, ma anche per imparare a mettere le “mani  in pasta” e magari realizzare del buon pane anche col forno di casa.

Accanto alla produzione classica della panetteria salentina, si potrà gustare il pane in abbinamento con formaggi, salumi o prodotti dolciari (cioccolato, marmellate, ecc.) nello stand espositivo “Pane e…”; mentre “Non solo pane” offrirà alcune specialità da forno preparate per l’occasione (rustici, salatini, spinacine e tanto altro). Domani gli stand resteranno aperti fino alle 2 di notte.

Domani, l’attenzione degli artigiani dell’Aps (Associazione panificatori salentini) sarà puntata principalmente sul pane a lievitazione naturale. “In un periodo in cui i media stanno parlando di uso di prodotti non autorizzati in panificazione – spiega il presidente Claudio Tridici – ci preme sottolineare che i panificatori salentini aderenti all’Aps di Confartigianato non usano assolutamente additivi chimici ma solo una lievitazione naturale”. I vantaggi? Infiniti. Un prodotto con lievito naturale è facilmente digeribile e, grazie al particolare metodo di preparazione, mantiene intatte alcune sostanze molto importanti ai fini del valore nutrizionale. Inoltre il pane con lievito naturale possiede un indice glicemico più basso rispetto agli altri tipi di pane; ciò significa che il glucosio contenuto in questo alimento si riversa più lentamente nel sangue e pertanto non aumenta il tasso glicemico. Un altro vantaggio è dato dal fatto che, grazie alla sua composizione chimica, il lievito naturale consente al corpo di assimilare meglio e in maniera più efficace le sostanze minerali. Infine, determinati batteri lattici presenti nei lieviti naturali, possono indirettamente favorire la crescita di bifidobatteri nell’intestino, influendo così positivamente sulla digestione.

In serata, arriverà in piazza Sant’Oronzo anche il maestro Fabio Albanesi, presidente dei panificatori in seno alla Confartigianato di Roma, già campione nazionale ed europeo di pane artistico, per una delle sue spettacolari dimostrazioni. Albanesi torna a Lecce dopo la recente partecipazione alla fiera Agrogepaciok, rinnovando l’ormai stretto rapporto di collaborazione con gli artigiani salentini.

Anche quest’anno, “Pane in piazza” unisce gusto e tradizioni alla solidarietà. Parte del ricavato  dell’evento sarà infatti devoluto all’associazione Bip Bip Onlus per la prevenzione dei traumi cranici e spinali.

Obiettivo della manifestazione è come sempre quello di evidenziare le proprietà qualitative, naturali e tipiche delle produzioni salentine, esaltando e rafforzando la conoscenza della cultura della “panificazione artigianale” e del mangiar bene e soprattutto “sano”. Il pane è frutto di saperi antichi e di un’alchimia di elementi: terra, acqua, aria, fuoco, mani, pazienza. “Pane in piazza” ne racconta le molteplici manifestazioni, la creatività e le tradizioni, proponendo al contempo una riflessione pratica e concreta su un’alimentazione corretta e consapevole.

PROGRAMMA

Sabato 29 0ttobre
ore 17 – Inaugurazione con autorità civili ed ecclesiastiche
ore 17.30 – apertura stand degustativi
Produzione con vari tipi di pane
Sfizierie per aperitivi
Focacce e Focacce Ripiene
Dolci merende del Panettiere
In serata, intervento del maestro Fabio Albanesi
Ore 2.00 – chiusura stand

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 5 =