Secondo appuntamento con “Pane in piazza” domani (domenica 30 ottobre) a Lecce. Dalle 9 fino a mezzanotte, si potrà visitare il laboratorio artigianale del pane e prodotti da forno tipici salentini, assistere alle lavorazioni in diretta dei maestri panificatori e degustare le specialità appena sfornate.

La manifestazione, organizzata da Eventi Marketing & Communication, è presentata da Camera di Commercio di Lecce, Multilab – Azienda Speciale Laboratorio Chimico Merceologico della Cciaa di Lecce, Confartigianato Imprese Lecce e A.p.s. – Associazione Panificatori Salentini, in collaborazione con il Consorzio Gusto Salento e il patrocinio di Città di Lecce e Provincia di Lecce. L’evento si rinnova a Lecce per il quarto anno consecutivo, unendo gusto e tradizione alla solidarietà: come nell’edizione scorsa, parte del ricavato sarà devoluto all’associazione Bip Bip Onlus per la prevenzione dei traumi cranici e spinali. Il pane dorato e croccante, morbido, lungo, rotondo, a rosetta, con cereali, integrale e in tutte le sue coniugazioni nasce dopo una lunga notte di lavorazione. Un processo d’artigianato esperto e amorevole che si compie di notte, un mistero di ingredienti e dosi, tempi e pazienza che grazie a “Pane in piazza” svela un po’ delle sue magie. All’interno di un’area-laboratorio di 400 metri quadri allestita al centro della piazza, i panificatori salentini alterneranno dimostrazioni e lavorazioni in diretta di pane in mille varianti, ma anche focacce a lievitazione naturale preparate dai maestri Vito Verri e Vincenzo Pasca. Guidati dai suggestivi racconti degli artigiani dell’Aps (Associazioni panificatori salentini), visitatori e turisti potranno confrontare le diverse tipologie di panificazione, scoprendo ciò che avviene ogni giorno nei vari laboratori salentini dove nasce il pane genuino, naturale, fresco e fragrante. Accanto alla produzione classica della panetteria salentina, si potrà gustare il pane in abbinamento con formaggi, salumi o prodotti dolciari (cioccolato, marmellate, ecc.) nello stand “Pane e…”; mentre lo spazio “Non solo pane” offrirà una grande varietà di prodotti da forno tipici, preparati per l’occasione. Tra le novità che saranno proposte dai maestri panificatori, da non perdere è il rustico “light” preparato con la sfoglia di pane al latte (anziché con la tradizionale pasta sfoglia): stesso gusto,  meno calorie. Un nuovo prodotto nato dalla collaborazione tra i panificatori salentini e il maestro Fabio Albanesi, che sarà ancora una volta ospite di “Pane in Piazza” nella giornata di domani. Albanesi è presidente dei panificatori in seno alla Confartigianato di Roma, nonché campione nazionale ed europeo di pane artistico. Torna a Lecce dopo la recente partecipazione alla fiera Agrogepaciok, rinnovando l’ormai stretto rapporto e la sinergia con gli artigiani salentini. Obiettivo dell’evento è come sempre quello di evidenziare le proprietà qualitative, naturali e tipiche delle produzioni salentine, esaltando e rafforzando la conoscenza della cultura della “panificazione artigianale” e del mangiar bene e soprattutto “sano”. Il pane è frutto di saperi antichi e di un’alchimia di elementi: terra, acqua, aria, fuoco, mani, pazienza. “Pane in piazza” ne racconta le molteplici manifestazioni, la creatività e le tradizioni, proponendo al contempo una riflessione pratica e concreta su un’alimentazione corretta e consapevole. In vista della lunga notte di Halloween (lunedì 31), “Pane in piazza” invita tutti a lasciarsi “stregare” dalle mille trasformazioni del pane salentino. L’evento si chiuderà martedì primo novembre.

CONDIVIDI