Furto aggravato in concorso e di tentato furto aggravato in concorso: sono le accuse che hanno fatto scattare le manette ai polsi di quattro giovani, tutti residenti a Monteroni di Lecce.

Si tratta di due minori di età, un sedicenne ed un diciassettenne, quest’ultimo con precedenti penali, e due maggiorenni, Sambati Pierluigi e Quarta Enea Valeriano, entrambi diciottenni.
È accaduto nella notte, quando gli agenti delle volanti sono intervenuti, intorno alle 3:00, in Piazza Libertini su segnalazione di un cittadino che aveva notato strani movimenti. In effetti sul posto i poliziotti hanno notato due giovani che tentavano di allontanarsi a bordo di una Fiat Punto di colore grigio nel cui abitacolo vi erano altre persone. Per terra, vicino ai gazebo del locale mercato vi erano dei capi di abbigliamento. Raggiunta l’autovettura dei malviventi nel vicino Viale Marconi  gli agenti hanno perquisito l’auto, rinvenendo capi di abbigliamento per un valore complessivo di tremila euro.
I quattro hanno commesso il furto all’interno di un solo gazebo, ma ne hanno danneggiati altri tre nel tentativo di perpetrarne altri.
L’autovettura utilizzata dai giovani è intestata al padre di uno di loro, al quale è stata restituita. 
I due maggiorenni sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, su disposizione del Sost. Procuratore della Repubblica Dott. DE PALMA.  Sono difesi d’Ufficio dall’Avv. VETRUGNO Angelo del Foro di Lecce.
I minori di età sono stati accompagnati presso il Centro di Prima Accoglienza per Minori di Lecce e sono difesi d’Ufficio dall’Avv. MARANGIO Maurizio, del Foro di Lecce.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sedici + uno =