Miggianosilibra: un nuovo ed entusiasmante progetto di alto profilo formativo e culturale.
La presentazione di libri di assoluta attualità nazionale ed internazionale alla presenza degli autori e di illustri personaggi locali della politica, della società civile: professionisti, giornalisti, imprenditori, esponenti del clero.

Miggianosilibra è dunque anche un contenitore, dove, accanto alla finalità prioritaria di presentare un libro, noti esponenti locali dibatteranno sull’argomento specifico del libro in questione.
Il parterre di ospiti allora si rinnoverà di volta in volta rigenerando integralmente l’interesse al progetto.
Gli incontri avverranno alla fine di ogni mese presso il Theatrum alle ore 19 in Miggiano.
Il programma già stilato ma in fase di definizione per le date, prevede la presenza già confermata dei seguenti autori:
Giordano Bruno Guerri, Lia Levi, Pino Aprile, Franco Scaglia, Chiara Rapaccini in Monicelli, Peppino Ayala, Sveva Casati Modignani.
A questi autori se ne aggiungeranno altri, in un percorso mensile che durerà tutto l’anno e reso noto su www.comune.miggiano.le.it e su miggianosilibra
Dichiara l’assessore Michele Sperti : “Per favorire la cultura del libro ed accrescere l’amore per la lettura, fondamentale soprattutto per i nostri giovani che, braccati dai social network, leggono sempre meno rischiando l’impoverimento della parola e del pensiero”.
La lettura, dunque come fondamentale strumento di crescita, promuove nei giovani la capacità di introspezione, fortemente mortificata nella società dei consumi, consentendo loro di riflettere su se stessi, sui grandi valori che orientano le scelte nelle società e nella vita. E oggi più che mai c’è un enorme bisogno di recupero di senso esistenziale: lo dimostra la triste realtà del disimpegno politico, religioso, culturale. “Questo progetto – dichiara il Sindaco di Miggiano Giovanni Damiano – come tutte le iniziative che si prefiggono lo sviluppo della persona umana, si inserisce tra gli strumenti di democrazia e di offerta di pari opportunità formative”.
Leggere allora non significa soltanto incrementare il proprio patrimonio linguistico ma aiuta a migliorare le capacità di espressione e di organizzazione del pensiero, lo sviluppo di uno spirito critico e di un pensiero libero, creativo, democratico.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.