In preda ad una crisi di astinenza aveva cercato di farsi consegnare del denaro per procurarsi stupefacenti, ma è stato arrestato. Si tratta di Cazzato Andrea, 24enne di Alliste, già noto alle forze dell’ordine, accusato di estorsione aggravata e continuata, danneggiamento aggravato

e continuato e resistenza a P.U. Le manette sono scattate ai polsi dell’uomo, ieri sera, dopo l’ennesima lite degenerata poi in aggressione  nei confronti dei genitori e delle povera sorella.
Stando alla ricostruzione dei carabinieri, non era la prima volta che il 24enne attaccava i propri familiari per ottenere soldi con i quali acquistare stupefacente ma, ieri sera, si è giunti all’epilogo della storia. I genitori, infatti, esausti, hanno chiesto aiuto ai carabinieri, che intervenuti prontamente, hanno trovato il giovane in preda alla furia dell’astinenza, che minacciava i genitori con un coltello da cucina ed un martello dopo aver danneggiato alcuni mobili all’interno dell’abitazione. Solo il tempestivo intervento dei Carabinieri della Stazione di Racale ha permesso di immobilizzare e arrestare il ragazzo. Il 24enne si trova ora rinchiuso in una cella del carcere leccese di Borgo San Nicola

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

2 + diciotto =